1. Home
  2. Magazine
  3. CUCINA E DINTORNI
  4. Milano; capitale italiana della cucina etnica

Milano; capitale italiana della cucina etnica

Scritto da
Matteo Morichini
, Il
23/01/2017

Milano è la capitale italiana della cucina etnica ed in questo articolo vi raccontiamo quattro ristoranti come Pacifico, Bon Wei, Vietnamonamour e Iyo - uno dei quali con stella Michelin all’attivo - dove mangiare prelibatezze provenienti da oriente e Sudamerica.

Il ristorante Pacifico dello Chef Jaime Pesaque è il punto d’incontro meneghino tra cultura culinaria peruviana e asiatica. Una variazione sul tema pacific-rim con ceviche, dim sum e cocktail capitanati dal Pisco Sour; bevanda nazionale da Lima a Cusco passando per Arequipa.  Il Perù, sulla cresta dell’onda culinaria grazie a chef come Gaston Acurio e più recentemente Virgilio Martinez, ha una cultura gastronomica ricca di contaminazioni e micro-climi agli antipodi (costa, giungla, Ande, deserti ndr) per una bio-diversità eccezionale e ben rappresentata dal menu di questo interessante indirizzo in via della Moscova.

In via Lodovico Castelvetro troviamo Bon Wei; ottimo ristorante cinese di Milano con un’anatra alla pechinese che potrebbe quasi competere con quella di Da Dong Roast Duck di Beijing. Oltre all’ottima cucina con piatti colorati e ben eseguiti provenienti da otto regioni cinesi, Bon Wei è un indirizzo elegante e raffinato; marmi indiani all’ingresso, pavimento in legno di acacia birmana, luci soffuse, cromie rosse e attente geometrie per appagare anche i sensi estetici più sviluppati.

Vietnamonamour è invece un interessante concept con camere e ristorante dove gli arredi trovano ispirazione nella Hanoi coloniale e le atmosfere riportano al sud-est asiatico. Suddiviso in due location - Pestalozza e Taramelli -  la cena da Vietnamonamour è un’ottima soluzione per conoscere le specialità di un paese affezionato a verdure e salse di pesce per una delle cucine più sane e delicate di tutto l’oriente.

L’altra nazione imperdibile per foodies e gastronauti è ovviamente il Giappone. E il ristorante Iyo di Claudio Lio – una stella Michelin – è un viaggio di sola andata tra i sapori e le tecniche del Sol Levante preparate però con le migliori materie prime italiane. Gli chef dell’apprezzato ristorante in via Piero della Francesca sono Haruo Ichikawa e Michele Biassoni; abili nel preparare ed impiattare con grazia e delicatezza elaborate proposte che spaziano dai nigiri ai temaki e dal gunkan al niku ryori. Senza dimenticarci, come dimostrano i riconoscimenti dispensati dalle guide Michelin internazionali negli USA e Asia, dell’ormai imprescindibile esperienza Omakase. Qui ribattezzata “faccio Iyo”. 

 

Email