1. Home
  2. Magazine
  3. CUCINA E DINTORNI
  4. Milano: Salone del Mobile e indirizzi Michelin

Milano: Salone del Mobile e indirizzi Michelin

Scritto da
Matteo Morichini
, Il
09/04/2018
Tag 
salone mobile milano
guida michelin milano
bartolini mudec
ponte de ferr
trattoria madonnina

Numeri del Salone del Mobile di Milano: duemila espositori su duecentomila metri quadri di superficie e più di trecentomila visitatori provenienti da oltre 165 paesi. Cifre che sottolineano portata ed appeal di questa importante rassegna di fama internazionale – (quest’anno in programma dal 17 al 22 Aprile ndr) che può diventare mondana opportunità per scoprire i migliori indirizzi de la guida MICHELIN a Via Savona e dintorni tra design e arredi d’avanguardia, feste hipster ed interessanti approfondimenti sull’abitare sostenibile.

La riconciliazione tra uomo e natura è infatti uno dei temi dell’edizione 2018 con un percorso emozionale allestito per l’occasione davanti al Palazzo Reale di piazza del Duomo. L’altra esperienza da non perdere per atmosfera, memorie e presenze durante il Salone del Mobile è la cena due stelle MICHELIN da Enrico Bartolini al Mudec (in foto un piatto del nostro ultimo passaggio ndr)  Situato al terzo piano del Museo delle Culture di Via Tortona, il ristorante dello chef più stellato d’Italia definito dagli ispettori “un vulcano di passione ed energia” offre “portate d’inesauribile fantasia” in sale dal gusto contemporaneo e raffinato.

Altro piacevole indirizzo  - seppur diametralmente opposto a Bartolini per location, abbinamenti e arredi - è il ristorante Al Ponte de Ferr; piatto de la guida rossa a Ripa di Porta Ticinese lungo il canale artificiale risalente al 1179 con proposte di terra e mare accompagnate da una grande attenzione alle materie prime (e alla cantina, ora in cucina un nuovo chef ndr). Per chi invece vuole contrapporre la contemporaneità del salone alle tradizioni gastronomiche meneghine, l’indirizzo consigliato da la guida MICHELIN sempre in zona Navigli è la Trattoria Madonnina. Rimasto immutata dall’inizio del secolo scorso, il locale di via Gentilino con piccolo dehors con pergola e tavoli in pietra, è garanzia di una “cucina semplice e gustosa”.

Tornando agli ambienti glamour di Via Savona, le tappe da inserire nell’itinerario sono La Langosteria - ristorante  specializzato in crudi pesce, ostriche e frutti di mare – ed i sofisticati spazi comuni del Magna Pars Suites tra lusso, opera d’arte e le note olfattive “degli eterei profumi creati dai titolari”.

 

Email