1. Home
  2. Magazine
  3. CUCINA E DINTORNI
  4. Pasta mantovana: fresca e senza tempo

Pasta mantovana: fresca e senza tempo

Scritto da
Matteo Morichini
, Il
04/06/2018
Tag 
pasta fresca mantova
guida michelin
tortelli mantovani
pasta all’uovo
cento rampini

In Italia la pasta ha un incredibile varietà di forme, ripieni, ruvidezza e spessori che evidenziano usanze, trascorsi storici e condizioni climatiche. Come sottolinea la guida MICHELIN nelle pagine introduttive infatti, “il grano tenero appartiene al freddo perche si sposa bene con le uova mentre il sud è il regno del grano duro che necessità di temperature più elevate per crescere”.

Divisione geografica per diverse proprietà organolettiche in cui la splendida Mantova – comune lombardo Patrimonio Unesco ed uno dei principali poli del Rinascimento – incanta da secoli gli amanti del genere con i suoi tortelli a pasta gialla farciti con zucca e amaretti. Piatto squisito, economico e nutriente con origini risalenti al 1500 e dintorni e uova e farina come uniche materie prime per la sfoglia. Il ripieno è invece composto (la sfida per renderlo equilibrato, avvolgente e non troppo dolce è nei dosaggi ndr) dall’unione di zucca cotta al forno a 220 gradi, noce moscata, grana, amaretti e mostarda mantovana a frutta intera triturata per l’occasione. Quest’ultimi ingredienti o meglio preparazioni, donano alla tradizionale ricetta - poi diffusasi con piccole variazioni a Parma, Cremona, Ferrara, Piacenza e Reggio Emilia -  quel profilo gustativo sui generis e consistenza unica al mondo che hanno contribuito alla fama di squisito e raffinato caposaldo della cucina mantovana. Elegante cittadina legata alla produzione di altre ottime paste all’uovo come gli agnolini ripieni di stracotto o carne di manzo, salamella, pollo, pane grattugiato, grana e noce moscata proseguendo con maltagliati, quadretti, tagliatelline, tortelli amari tipici di Castel Goffredo e la particolare pasta trita essiccata e poi grattugiata.    

Un’ampia selezione di primi piatti da provare nelle cucine delle case mantovane e naturalmente nei locali del centro storico quali Aquila Nigra, Osteria della Fragoletta e il Cigno Trattoria dei Martini segnalati da la guida MICHELIN. Indirizzi situati in affascinanti dimore costruite più o meno nello stesso periodo in cui nacquero i tortelli con cucina “tradizionalmente ortodossa” come nel caso del ristorante Cento Rampini a Piazza delle Erbe. Mete ideali e certificate per apprezzare la pasta mantovana; fresca, buonissima e senza tempo.

Per un giro turistico a Mantova consulta ViaMichelin

Email