1. Home
  2. Magazine
  3. LA SELEZIONE
  4. La guida MICHELIN Germania 2019

La guida MICHELIN Germania 2019

Scritto da
La Redazione
, Il
01/03/2019
Tag 
la guida michelin germania; la guida michelin

Michelin è lieta di presentare la guida MICHELIN Germania 2019 con cinque nuovi ristoranti due stelle e 37 nuovi ristoranti una stella.

Aperto nel febbraio 2018 il ristorante dello chef Christian Eckhardt, Purs, situato ad Andernach, è riuscito nell’ardua impresa di aggiudicarsi già da subito le ambite due stelle.

Tre dei nuovi ristoranti due stelle sono bavaresi: Luce d'Oro, facente parte del castello di Elmau a Krün; il ristorante Sosein a Heroldsberg e il ristorante Alexander Herrmann, gestito da Tobias Bätz, a Wirsberg. Il ristorante Ox & Klee a Colonia completa questa selezione di nuovi ristoranti bistellati, per un totale di 38 locali di questa categoria.

La Germania si riconferma, quindi, come una delle migliori destinazioni per la cucina di alto livello, con 10 ristoranti tre stelle, 261 una stella (con 37 new entry), per un totale di 309 stelle.

Nel presentare la guida MICHELIN Germania 2019, Gwendal Poullennec ha commentato: "Questa selezione testimonia l’inarrestabile evoluzione della gastronomia tedesca. Questo successo è dovuto tanto all'esperienza di chef affermati, quanto ad una nuova generazione di chef talentuosi e dal piglio innovativo".

Berlino è conosciuta da anni per la sua scena culinaria d'avanguardia e questa tendenza continua. La capitale tedesca ospita quattro ristoranti di nuova apertura con concetti innovativi: al CODA Dessert Dining, la cucina si basa sulle più ricercate tecniche di pasticceria; da Ernst, l'attenzione è focalizzata sui migliori prodotti coltivati ​​nella regione; SAVU offre una fusione di cucina nordica, spagnola e italiana, mentre Kin Dee “presta” i suoi raffinati piatti thailandesi ad alcuni prodotti locali di alta qualità.

Con le sue tre nuove stelle, anche Amburgo contribuisce a farsi conoscere come meta gastronomica. Lakeside, situato all’interno del favoloso hotel The Fontenay; Bianc, situato nel nuovo quartiere di HafenCity, non lontano dal bellissimo edificio Elbphilharmonie;  infine 100/200, un ristorante senza menu  dove i fornelli sono al centro della sala.

Dopo Francoforte e Berlino, Monaco è la terza città tedesca con un indirizzo vegetariano fregiato della sua prima stella: Tian.

Anche Norimberga si sta rapidamente aggiudicando il titolo di “culla della gastronomia”, con tre nuovi ristoranti una stella: Koch und Kellner, Der Schwarze Adler e Waidwerk. Il firmamento, qui, brilla di cinque ristoranti una stella, nonché un bistellato Essigbrätlein.

Andernach, situata nella pittoresca valle del Medio Reno, è diventata anch’essa una destinazione attraente. Con il nuovo ristorante due stelle Purs e tre insegne una stella, la città di soli 30.000 abitanti ospita ora quattro ristoranti con distinzione.

Sempre apprezzati dai lettori della “rossa”, i Bib Gourmand hanno accolto nella loro categoria 39 nuovi locali per un totale di 424 referenze.

In sintesi, le cifre: :

309 ristoranti stellati, di cui:

  • ristoranti 3 stelle
  • 38 ristoranti 2 stelle, di cui 5 nuovi
  • ristoranti 1 stella, di cui 37 nuovi

424 Bib Gourmand, inclusi 39 nuovi ristoranti

Altre informazioni relative alla guida MICHELIN Germania 2019 sono disponibili sul sito https://guide.michelin.com

Email