1. Home
  2. Magazine
  3. LA SELEZIONE
  4. La guida MICHELIN New York City 2019

La guida MICHELIN New York City 2019

Scritto da
La Redazione
, Il
08/11/2018

Con 3 nuovi ristoranti due stelle e 13 ristoranti una stella, la scena gastronomica di New York non è mai stata così effervescente!

Michelin è lieta di presentare la guida MICHELIN New York City 2019: in questa nuova edizione gli ispettori  hanno assegnato a ben 76 ristoranti una o più stelle.

Tra i locai selezionati, 11 esercizi fanno il loro primo ingresso nella selezione e 5 sono stati promossi da una a due stelle o dal piatto Michelin ad una stella.  Tra questi figurano Gabriel Kreuther, Kosaka, Cuckoo, Sushi Nakazawa e Tuome.
 
Nel commentare questa nuova edizione, Gwendal Poullennec, Direttore Internazionale guide MICHELIN, ha affermato: "Siamo estremamente lieti di vedere così tanti ristoranti progredire nelle nostre selezioni. Al tempo stesso ci rallegriamo per come - anno dopo anno – si aggiungano nuovi indirizzi, rendendo la pubblicazione in questione sempre più dinamica. "

L'edizione 2019 della guida MICHELIN New York include tre nuovi ristoranti due stelle:

  • Gabriel Kreuther, di cui gli ispettori hanno seguito attentamente l'evoluzione dalla sua apertura nel 2015, si aggiudica quest'anno un'altra stella grazie al miglioramento delle sue tecniche culinarie.
  • Ichimura di Uchū, banco di sushi nel Lower East Side collegato con il locale stellato Bar Uchū, è gestito da uno dei maestri sushi più apprezzati ed esperti in città.
  • L’Atelier de Joël Robuchon ha riaperto a Chelsea dopo sei anni di interruzione. In un ambiente lussuoso,  gli ospiti si accomodano al bancone per ammirare il lavoro degli chef in cucina. Nei piatti il top della qualità.

13 sono, invece, i nuovi indirizzi una stella:

- Atomix serve una cucina tecnicamente audace, ma accessibile a tutti. Gli ispettori sono rimasti colpiti dagli sforzi dello chef per raggiungere un livello di qualità eccezionale, che va dalla produzione di olio fatta in casa alla lucidatura del riso!

- Chez Bouley at Home, lo chef David Bouley vince la sfida di combinare la sua filosofia in termini di alimentazione e salute con piatti gustosi e gourmet. Proponendosi anche come centro culinario, il ristorante offre agli ospiti la formazione necessaria per preparare i piatti presenti in menu.

- Claro, ispirato alla cucina di Oaxaca, in Messico, offre deliziose specialità tradizionali, come mole o tortillas, tutte rigorosamente preparate dallo chef e dalla sua brigata.

- Jeju Noodle Bar è un ristorante coreano situato nella zona del West Village. Oltre l'eccellente ramyun - la versione coreana del ramen - i nostri ispettori hanno apprezzato le altre specialità del menu: sapori e precisione di esecuzione notevoli!

- Kosaka è stato promosso quest'anno da piatto MICHELIN a stella. Prima della sua apertura, lo chef Yoshihiko Kousaka ha trascorso undici anni a capo del famoso ristorante di sushi Jewel Bako. Gli ispettori sono stati sedotti dalla selezione ittica e dalla strepitosa proposta sushi.

- Le Coucou ha attirato l'attenzione e il palato dei nostri ispettori dal 2016. Durante le loro numerose visite hanno notato un costante miglioramento della qualità della cucina che gli è valsa  l’attribuzione dell’ambita stella.

- Joël Robuchon's Grill è l’indirizzo casual accanto a L'Atelier di Joël Robuchon. Se i piatti serviti sono più semplici e accessibili, restano comunque incentrati sulla cucina francese contemporanea di alta qualità. Va inoltre ricordato che la brigata di cuochi che supervisiona i due locali, la qualità degli ingredienti e l’attenzione alle cotture sono le stesse.

- Noda offre un'accogliente e calda area bar che offre ai suoi clienti un'esperienza meravigliosa di omakase. L’annotazione di questo indirizzo sulla sempre crescente lista di banchi-sushi della Grande Mela non sfuggirà ai fan.

- Okuda offre un menu kaiseki eccezionale a base di prodotti di alta qualità e stagionali.

- Oxomoco mutua il nome dalla dea azteca della notte. Al pari del locale, la proposta gastronomica è divertente e vivace, e lo chef non esita a usare un forno a legna per preparare i suoi piatti. Gli ispettori sono rimasti colpiti dal livello di attenzione offerto ai tacos e - in particolare - suggeriscono di soffermarsi sui dessert

- Sushi Nakazawa, aperto nel 2013, è stato segnalato per quattro anni nella categoria MICHELIN piatto. Una maggiore coerenza nell'esecuzione dei piatti ha permesso al locale di aggiudicarsi  la sua prima stella;

- Sushi Noz è un indirizzo intimo che accoglie, attorno al suo banco, solo otto persone. Esperienza omakase a tuttotondo grazie ad un menu di grande finezza.

- Tuome offre una cucina creativa che porta la cifra della personalità dello chef. Gli ispettori hanno sottolineato come i menu presentassero una perfetta sintesi fra tecniche culinarie particolarmente audaci e sapori asiatici alquanto stuzzicanti. Tuome è un gioiello gourmet situato nel quartiere di East Village a Manhattan.

Sono oltre 550 i ristoranti elencati nella guida Michelin New York City 2019.

Tra questi, la selezione comprende:

- 5 ristoranti tre stelle
- 15 ristoranti due stelle
- 56 ristoranti una stella
- 129 ristoranti Bib Gourmand

Email