1. Home
  2. Magazine
  3. LA SELEZIONE
  4. Nuovi indirizzi sulla rampa di lancio della guida MICHELIN Italia 2019

Nuovi indirizzi sulla rampa di lancio della guida MICHELIN Italia 2019

Scritto da
La Redazione
, Il
23/03/2018

Nella città per definizione degli innamorati, Verona, una novità tra le tante che la prossima edizione della guida Michelin Italia ci riserva è rappresentata dal ristorante Yard.

Distaccandosi da una realtà locale in genere votata ad una cucina più regionale, il ristorante sceglie l'opzione di piatti internazionali, in ambienti dallo stile vagamente newyorkese. Originale sin dalle ampie vetrate che dall'interno consentono di vedere il passaggio stradale, le sale dalle pareti in cemento propongono un design contemporaneo sotto soffitti più tradizionali di travi a vista. La carta, molto ampia, è un compendio dei piatti internazionali più celebri. Vi si trovano citazioni americane, come la torta red velvet crumble, non manca il sushi, così come i ravioli al vapore, la zuppa di cipolle francese e il maiale iberico, per non dire di una buona offerta di piatti vegetariani, nonché un'evidente passione per l'astice. E calcando questo mood vagamente esterofilo – più per concept, che per sostanza –, ci spostiamo nella Citta Eterna, dove Igles Corelli ex chef-patron dell'Atman di Lamporecchio con un passato glorioso nell’alta ristorazione italiana, ci presenta Mercerie: non un negozio di stoffe e passamanerie, come lascerebbe supporre l'insegna, ma un'originale proposta gastronomica di prodotti di alta qualità offerti in piccole porzioni e servizio all day long. Prezzi accessibili e ambiente informale, ma non privo di eleganza.

Lasciati i ghirigori e i motivi floreali del barocco, nelle  sale del ristorante Sapio, a Catania, va in scena il rigore geometrico nel più maturo  stile  Mondrian: altra new entry per il 2019 della mitica rossa, il menu di questa officina del gusto prevede prelibatezze locali, ma anche qualche ben riuscito azzardo - considerate le coordinate geografiche! - quali vitello tonnato e piccione al burro salato. Sempre in Sicilia, è l’arcipelago delle Eolie a dare il proprio contributo in termini di novità, ma lo fa con una struttura ricettiva, o meglio la classica “bomboniera” di ospitalità che tutti vorremo trovare: Villa Enrica! In posizione rialzata e decentrata, questa dimora liparota convertita in boutique hotel si trova immersa in una lussureggiante vegetazione mediterranea; inebriati da essenze di zagare e fichi d’india, ai bordi di una piscina che si tuffa idealmente in mare, sarà la superba  vista delle leggendarie isole di fuoco e di vento a dischiudersi davanti a voi.

 

Se volete conoscere altre novità della futura guida Michelin Italia 2019 visitate periodicamente il sito; nel frattempo v’invitiamo a scoprire qualcosa di più collegandovi a guida.michelin.it

 

Email