1. Home
  2. Magazine
  3. LA SELEZIONE
  4. Sentirsi a casa: Osteria del Mirasole a Persiceto

Sentirsi a casa: Osteria del Mirasole a Persiceto

Scritto da
Matteo Morichini
, Il
13/05/2019
Tag 
osteria del mirasole
piatto michelin mirasole
san giovanni in persiceto
tortellini panna affioramento
gastronomia emiliana

L‘Osteria del Mirasaole – piatto de la guida MICHELIN a San Giovanni in Persiceto - è un indirizzo dal fascino immune al tempo in cui assaporare la tradizione culinaria emiliana coccolati dalla percezione di trovarsi come all’interno di un’abitazione privata.

Rustico, accogliente e fondato nel 1989 a pochi passi dal Duomo, il locale di Franco Cimini è caldamente consigliato dagli ispettori de la guida rossa che ne elogiano i tanti buoni sapori del territorio nei piatti presenti in carta. Proposte elevate da una filosofia senza compromessi in termini qualitativi enfatizzata dall’articolata filiera di prodotti eccellenti e vicini – dal Parmigiano Reggiano 36 mesi utilizzato nel risotto ai tre bianchi al bestiame da allevamenti certificati per bistecche, cervella, spalla, trippa e costine -   attraverso la quale l’Osteria del Mirasole è riuscita a ritagliarsi uno spazio di assoluto rilievo nelle rotte del gusto regionali e nazionali.

Il pensiero gastronomico legato a prossimità, autenticità, benessere e memoria si concretizza nelle ricette dei vari menu - Identità del Mirasole, Agreste di Frattaglie, del Bue del Suino Padano Pesante -  in cui spiccano piatti che hanno scritto la storia dell’osteria come i tortellini alla panna d’affioramento, le lasagne con le ovarine, le tagliatelle al ragù di cortile e la cipolla dorata ripiena di fegatini di coniglio. Altrettanto imperdibili sono i taglieri di formaggi e salumi padani, la gramigna al torchio con verze e salsiccia, la frittatina cipollotti e aceto balsamico, i vari tagli di maiale alla brace, le lumache sgusciate alle erbe, le patate o faraona cotte sotto la cenere, stracotti, rognoni e piccioni in casseruola. Alla centrata sequenza di tributi alla tradizione, l’Osteria del Mirasole aggiunge servizio premuroso e le piacevoli suggestioni dei camini accesi ad alimentare lo scoppiettante ardore della legna incandescente. L’ampio utilizzo di legni scuri, le vecchie foto, i tanti utensili appesi e gli evocativi cimeli creano un ambiente caldo, nostalgico e passionale che contribuisce ad allietare ulteriormente un’esperienza ad alto tasso di soddisfazione scandita da ingredienti e sapori memorabili.

L’Emilia-Romagna si siede a tavola, clicca qui!

Email