1. Home
  2. Magazine
  3. NOVITÀ
  4. L'Ostì, la carbonara ad alta quota!

L'Ostì, la carbonara ad alta quota!

Scritto da
La Redazione
, Il
02/04/2019
Tag 
l’ostì
guida michelin
rifugio col alt
dolomiti

Ai piedi del Sassongher, una delle cime più suggestive delle Dolomiti che con la sua imponente mole domina i paesi di Corvara e Colfosco, in Alta Badia, l’Ostì – l’oste in lingua ladina – vi dà il benvenuto in una sala contemporanea e minimalista, dove i legni che rivestono le pareti vi ricorderanno le splendide alpi, mentre al centro troneggia un espositore di vini ad illustrare la rimarchevole ricerca di produttori naturali e biodinamici di Enrico Vespani: giovane cuoco con precedenti nel tristellato St. Hubertus e – tuttora – responsabile ai fornelli del Rifugio Col Alt (raggiungibile con comodità dal paese con l'ovovia, pochi minuti di salita per accedere ad una vista mozzafiato; la sera invece è necessario accordarsi per il trasporto con il gatto delle nevi).

La cucina parte da basi classiche, cita qualche prodotto alpino, ma spicca poi il volo verso piatti più creativi. La carta si apre con un omaggio ai salumi e ai formaggi, sebbene già dagli antipasti passi rapidamente a piatti più elaborati, che spesso riprendono dei classici italiani per arricchirli di un tocco più personale, come la salsa della carbonara – una delle portate più convincenti e gustose, secondo l’ispettore – che diventa una schiuma all’uovo adagiata come una neve gialla su maccheroncini e guanciale in brodo di speck.

Difficile alzarsi non sazi, soprattutto con i secondi piatti: troverete tante carni, dai sapori decisi e condimenti intensi, come la tagliata di vacca vecchia, il maialino arrostito e lo stinchetto e la spalla di capriolo brasati. I dolci chiudono questa carrellata nazionale, partendo dalla Sicilia con una rivisitazione del cannolo farcito di ricotta di bufala per arrivare alle mele dell’Alto-Adige, che intervallano una millefoglie guarnita da gelato al caramello, ma anche gianduia e cioccolato per i più golosi.

Per scoprire altri indirizzi gourmet di uno dei comprensori turistici più intriganti dell’Alto Adige, clicca qui https://guida.michelin.it/ristoranti/trentino-alto-adige

Email