1. Home
  2. Magazine
  3. RICETTE
  4. “I cjalzòns”, ristorante Al Castello – Fagagna (UD)

“I cjalzòns”, ristorante Al Castello – Fagagna (UD)

Scritto da
La Redazione
, Il
30/08/2017

Riservati solo ad importanti occasioni, i cjalzòns o cjarsòns sono il piatto caratteristico della Carnia: si troverebbe già traccia della loro esistenza in un documento del XIV secolo e il nome - indicante uno strumento musicale simile al liuto - potrebbe essere addirittura di origine turca. Non esiste una ricetta ufficiale per la preparazione di questo piatto: a seconda della vallata o di chi lo cucina, si opta per un gusto più dolce o aromatico, con l’aggiunta di uova oppure no. Ed è proprio in virtù di questa varietà di presentazione che, a dispetto del trascorrere del tempo, si mantiene sempre vivo l’interesse per questa specialità.

Ingredienti

Pistum

300 gr. patate lesse

300 gr. misto erbe “frite” lesse

(Erbe per “frite carnica”: tarassaco, germogli di luppolo, foglie di fragola, acetosa, piantaggine lanceolata, salvia di prato, strigole, germogli di lampone, ortiche, buon-enrico, farinaccio)

gr. 100 ricotta affumicata grattugiata

n. 1 mela grattugiata

n. 1 scorza di limone grattugiata

gr. 20 cacao in polvere

gr. 50 biscotti secchi tritati

gr. 100 uvetta passita/fichi ammollati

Sfoglia

500 gr. patate lesse

200 gr. farina 00

n. 2 uova

pizzico di sale

Condimento

200 gr. burro

100 gr. ricotta affumicata

cannella q.b.

 

Preparazione:

 

Amalgamare tutti gli ingredienti del pistum e lasciare riposare.

Quindi preparare la sfoglia con patate lesse schiacciate e amalgamate con farina 00 e uova.
Tirare la sfoglia non molto sottile e ricavarne dei dischetti con il bordo di un bicchiere rovesciato.

Farcire i dischetti con il pistum, richiuderli e con le dita imprimere loro la forma  detta “Cappello di Napoleone”.

Immergere i cjalzòns in acqua bollente salata: saranno pronti quando verranno a galla!

Condirli con burro fuso, ricotta  affumicata ed un pizzico di cannella.

 

 

Email